• Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
HomeContattiCon chi collaboriamoDiagnosticaSintomiPatologie urologicheChirurgia UrologicaVideoNewsAssicurazioni 
Contatti
Con chi collaboriamo
Diagnostica
Sintomi
Patologie urologiche
Litiasi renale
L'urologia per lui
L'urologia per lei
L'Urologia per la coppia
Le neoplasie
Patologie varie
LA CISTITE cronica , p...
Chirurgia Urologica
Video
News
Assicurazioni 
 
 
... sei nella categoria: Patologie urologiche
  Le neoplasie
 

IL CANCRO  
come si forma e perchè ?

La vita comincia da una cellula che si divide e si moltiplica prima della differenziazione. Le cellule normali interagiscono tra di loro in modo sincrono e armonico, si riuniscono per formare tessuti ben differenziati e creando gli organi.
Il tumore si verifica quando cellule normali iniziano a trasformarsi e dividersi in maniera incontrollata e caotica. I meccanismi di difesa dell'organismo sono in grado di distruggere le cellule malformate, ma se la velocità di crescita è superiore alla risposta immunitaria (distruzione delle cellule maligne), o se la risposta immunitaria è deficitaria, il loro numero continua a crescere per formare il cancro.
Progredendo, il tumore invade i tessuti sani e vicini per distruggerli gradualmente. Le cellule tumorali possono utilizzare dei percorsi preferenziali, il sistema linfatico o ematico, per raggiungere parti del corpo lontane dal loro punto di partenza, creando le metastasi.
"Il cancro" è un termine generico per quasi 150 diversi tipi di tumori , ed è la seconda causa di morte, dopo le malattie cardiovascolari.
Il cancro non è sempre fatale, dal momento che oltre la metà dei pazienti ogni anno possono guarire completamente. Nel campo urologico, siamo particolarmente fortunati in quanto questa percentuale è molto più elevata, grazie ad una prevenzione oggi molto diffusa.
Dovete sapere che le probabilità di guarigione sono in aumento in tutti i casi in cui il tumore è diagnosticato in fase precoce . La prevenzione come sempre in medicina ricopre un ruolo fondamentale.

 
  La neoplasia prostatica
 IL TUMORE DELLA PROSTATA La diagnosi precoce (prevenzione) salva il paziente  La prevenzione, non significa "cercare di ammalarsi", ma permette all'urologo, in caso di sospetto,  di mettere in atto tutte le tecniche, diagnostiche e terapeutiche, messe oggi a disposizione dalla scienza per debellare definitivamente la malattia e  "guarire"  ( R Cusumano ) La neoplasia prostatica è...
...continua...

  La neoplasia uroteliale dell'uretere, pelvi e calici renali
Neoplasia uroteliale dell’alto apparato urinario ( uretere, pelvi e calici renali) Trattasi della stessa neoplasia (istologica) che colpisce la vescica. Possono essere colpiti alcuni tratti o tutto l’apparto escretore, spesso associati con una neoplasia vescicale o già trattata endoscopicamente. L’incidenza della malattia uroteliale che colpisce uretere e rene è del 10% in associazione. Sintomi: Oltre la...
...continua...

  La neoplasia renale
Tumore del rene Il più frequente è il carcinoma del rene 90% (adenocarcinoma – Ipernefroma – T. di Grawitz), raramente ma può anche essere bilaterale.Di questo tipo esistono tre varianti: la variante a cellule chiare (25 %), quella a cellule granulose (15%) e quella a cellule sarcomatose (10 %), esistono inoltre forme miste di questi tre tipi. L’adenocarcinoma è un tumore solido del parenchima...
...continua...

  La neoplasia del testicolo
Tumore del testicolo Il testicolo ha due funzioni distinte, la secrezione di testosterone (ormone maschile) e la produzione di spermatozoi. Il cancro del testicolo è solitamente curabile, con percentuali di guarigione che raggiungono quasi il 100% nella maggior parte dei casi. Distinguiamo due tipi: i seminomatosi e i non seminomatosi, che hanno trattamenti diversi, i seminomi sono particolarmente sensibili alla...
...continua...

  La neoplasia del pene
Neoplasia del pene Trattasi di una lesione rara, non più visibile in casi avanzati. L’età media è attorno ai 60 anni. Inizia con un area ulcerata, infiltrata verso la punta dell’asta, alcune volte sanguinante. Presenza di linfonodi aumentati di volume a livello inguinale. Localizzazione Glande 48% Prepuzio 21% Solco balano prepuziale 6% Corpi cavernosi 2% Cause Dermatologiche Fimosi Carcinoma in...
...continua...

  La neoplasia vescicale
    Il tumore della vescica Il carcinoma della vescica, meglio definito come neoplasia uroteliale, colpisce prevalentemente la vescica, ma essendo un tumore dell’uroltelio (tappezzeria interna di tutto l’apparato urinario dall’uretra peniena al rene), si sviluppa anche nell’uretra, nell’uretere, nella pelvi e nei calici renali. In Europa è la quarta forma di tumore più frequente tra...
...continua...