• Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
HomeContattiCon chi collaboriamoDiagnosticaSintomiPatologie urologicheChirurgia UrologicaVideoNewsAssicurazioni 
Contatti
Con chi collaboriamo
Diagnostica
Sintomi
EMATURIA, SANGUE...
MINZIONE FREQUEN...
Colica renale
Dolore vescicale
Dolore prostatico
Dolore testicolare
Incontinenza urinaria
impotenza
Patologie urologiche
Chirurgia Urologica
Video
News
Assicurazioni 
 
 
... sei nella categoria: Sintomi
  Dolore prostatico
 

Il dolore prostatico

Si presenta come un dolore gravativo al basso ventre (sovrapubico) , spesso associato a disturbi urinari. Il dolore può irradiarsi ai testicoli, e al perineo ( area compresa tra i testicolo e l’ano ). Può essere fisso, aumentare durante le minzioni, durante l’eiaculazione, dura da poche ore a qualche giorno. La sintomatologia è sempre associata a una patologia prostatica.
Le patologie:
• La prostatite batterica acuta e cronica
• La prostatite abatterica
• La prostadodinia (o sindrome da dolore pelvico cronico)
• La neoplasia prostatica ( dolore tardivo, solo a malattia avanzata )
• Post radioterapia conformazionale (terapia radiante per carcinoma della prostata)

Un cenno separato lo merita la prostadodinia o sindrome da dolore pelvico cronico :
• Associato ad patologie ano rettali (proctiti, ragadi, sindrome emorroidaria)
• Alterato svuotamento dell’alvo intestinale, colon irritabile, dismicrobismo intestinale
• Patologia psicosomatica, dove lo “stress” ricopre un ruolo importante e fondamentale. L’ansia, lo stress generico, lo stress specifico (legato al fastidioso problema),provocano delle contrazioni dolorose del pavimento pelvico, e più il dolore persiste più aumentano le contrazioni spasmodiche del muscoli perineali (circolo vizioso).

Approccio terapeutico alla prostadodinia:
Il colloquio rassicurante con il paziente è alla base della sua guarigione. Gli esami diagnostici ( tamponi colturali dopo massaggio prostatico) servono a tranquillizzare il paziente su l’assenza di un’ infezione a trasmissione sessuale. Va spiegato come non vi siano terapie curative , ma solo sintomatiche, che producendo un miglioramento, spesso interrompono il circolo vizioso.

 

I dati e le informazioni contenuti nel presente articolo riflettono l’esperienza trentennale dell’autore, hanno carattere scientifico e divulgativo e non sono destinate a fornire l'indicazione di trattamenti terapeutici adottabili fuori dal controllo medico. In nessun modo si sostituiscono alla visita specialistica, in caso di necessità, si raccomanda di consultare il proprio medico curante che è l'unico in grado di individuare caso per caso i trattamenti sanitari e farmacologici più adeguati. I sottoscritti declinano ogni responsabilità con riferimento alle conseguenze di un uso dei contenuti del presente articolo non conforme alla finalità per il quale è stato pubblicato. Questo sito è puramente informativo, senza fine di lucro.