• Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
HomeContattiCon chi collaboriamoDiagnosticaSintomiPatologie urologicheChirurgia UrologicaVideoNewsAssicurazioni 
Contatti
Con chi collaboriamo
Diagnostica
Sintomi
EMATURIA, SANGUE...
MINZIONE FREQUEN...
Colica renale
Dolore vescicale
Dolore prostatico
Dolore testicolare
Incontinenza urinaria
impotenza
Patologie urologiche
Chirurgia Urologica
Video
News
Assicurazioni 
 
 
... sei nella categoria: Sintomi
  MINZIONE FREQUENTE, BRUCIORE VESCICA, DOLORE DURANTE LA MINZIONE
 

Disturbi "cistitici": BRUCIORE VESCICALE, MINZIONE DIFFICOLTOSA, MINZIONE DOLOROSA, MINZIONE FREQUENTE, EMARURIA

I disturbi " cistitici" possono essere provocati da numerose patologie:

Infezioni vescicali (cistite), Infiammazione vescicale (chimica, da chemioterapia con antiblastici endovescicali, o radioterapia.Cistite interstiziale. Prostatiti , o uretrite.Ipertrofia prostatica benigna. Neoplasia vescicale o prostatica

Disuria
La disuria consiste nell'urinare con difficoltà, non necessariamente accompagnata da dolore; Essa può essere causata da (infezioni) cistiti,da ipertrofia prostatica, da stenosi uretrale, da prostatiti, da prolasso vescicale. Colpisce entrambi i sessi.

Stranguria:
Dolore violento durante la minzione o subito dopo :                                      
lungo tutta l'uretra nella donna e  a livello del glande e del meato uretrale nell'uomo.
Vago dolore uretrale non collegato alla minzione, nell'uomo è un sintomo psicosomatico, nella donna uretrite cronica.

Pollachiuria:
La pollachiuria è un segno clinico che si caratterizza per l'emissione con elevata frequenza di piccole quantità di urina. Può essere correlato a malattie di vescica, uretra, prostata di tipo infiammatorio o neoplastico. È anche in genere presente in gravidanza e nelle persone obese, a causa della spinta meccanica dei visceri sulla vescica.

Nicturia:
La nicturia consiste nella necessità, anche molto frequente, di minzioni durante la notte. Oltre a patologie di pertinenza urologica come la cistite, l'ipertrofia prostatica, la prostatite, spesso correlata con patologie come il diabete mellito, il diabete insipido, la cistite batterica, patologie cardiovascolari che impediscono la corretta filtrazione a livello dei glomeruli renali nella stazione eretta ed altre che provochino eccessiva produzione di urine durante la notte od in posizione clinostatica.
La nicturia può anche essere associata alla gravidanza in stato avanzato.
L'assunzione di farmaci antipertensivi contenenti diuretici o un eccesso o assunzione tardiva di liquidi durante la giornata può determinare una situazione di nicturia transitoria.

Ematuria:
Presenza di sangue nelle urine, alcune volte molto abbondante con presenza di coaguli. Da non sottovalutare mai. (vedi capitolo ematuria)
 

I dati e le informazioni contenuti nel presente articolo riflettono l’esperienza trentennale dell’autore, hanno carattere scientifico e divulgativo e non sono destinate a fornire l'indicazione di trattamenti terapeutici adottabili fuori dal controllo medico. In nessun modo si sostituiscono alla visita specialistica, in caso di necessità, si raccomanda di consultare il proprio medico curante che è l'unico in grado di individuare caso per caso i trattamenti sanitari e farmacologici più adeguati. I sottoscritti declinano ogni responsabilità con riferimento alle conseguenze di un uso dei contenuti del presente articolo non conforme alla finalità per il quale è stato pubblicato. Questo sito è puramente informativo, senza fine di lucro.