• Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
HomeContattiCon chi collaboriamoDiagnosticaSintomiPatologie urologicheChirurgia UrologicaVideoNewsAssicurazioni 
Contatti
Con chi collaboriamo
Diagnostica
Sintomi
EMATURIA, SANGUE...
MINZIONE FREQUEN...
Colica renale
Dolore vescicale
Dolore prostatico
Dolore testicolare
Incontinenza urinaria
impotenza
Patologie urologiche
Chirurgia Urologica
Video
News
Assicurazioni 
 
 
... sei nella categoria: Sintomi
  EMATURIA, SANGUE NELLE URINE, URINE EMATICHE
 

 

EMATURIA

SANGUE NELLE URINE, URINE EMATICHE, URINE SCURE

L'ematuria è la presenza di sangue nelle urine. Si parla di macroematuria se il quantitativo di sangue è tale da modificare il colore delle urine, che assumono un aspetto francamente rosso o marrone, "a lavatura di carne", "color coca-cola" o "color tè carico" a seconda della quantità di sangue presente. Invece se il quantitativo di sangue eliminato è modesto e non modifica il colore delle urine si parla di microematuria. Quest'ultima si diagnostica solo con un esame delle urine, effettuabile con le strisce reattive o con l'esame microscopico del sedimento urinario dopo centrifugazione.
I disturbi della coagulazione, l'assunzione di anticoagulanti ( SintromR, CoumadinR) o di antiaggraganti (AspirinaR , TiclopidinaR, PlavixR) possono favorire la comparsa di ematuria. E' sempre importanti rammentarsi che questi farmaci possono far emergere patologie sommerse e asintomatiche fini all'ora (neoplasia vescicale o renali).
Il sanguinamento può avvenire in qualsiasi parte dell'apparato urinario , le cause di ematuria saranno pertanto molteplici e le manifestazioni possono essere diverse a secondo che si tratti di:

* sanguinamento renale
* sanguinamento pelvico/ureterale
* sanguinamento vescicale
* sanguinamento prostatico
* sanguinamento uretrale
* sanguinamento da farmaci

Diagnosi e gestione dell' ematuria microscopica e macroscopica:
È sempre necessario rivolgersi ad un urologo che accerterà che si tratti di ematuria e potrà programmare gli esami successivi. L'età, il sesso, le abitudini di vita (tabagismo), la professione (contatti con coloranti o idrocarburi ecc) del paziente orientano verso un percorso diagnostico.
Si eseguiranno poi esami ematici e di urina per verificare la presenza di alterazioni concomitanti (insufficienza renale, anemia , disturbi della coagulazione) e l'eventuale persistenza di microematuria dopo un episodio di macroematuria.
In alcuni casi può essere utile la ricerca di cellule tumorali nel sedimento urinario (citologia urinaria) o test per la ricerca del antigene tumore vescicale (bladder tumor antigen) BTA TEST.
Diagnostica per immagini: ecografia, UroTAC con mezzo di contrasto sono il secondo step di accertamenti .

La cistoscopia comunque rimane oggi un esame insostituibile e necessario in caso di ematuria macroscopica. Nonostante ricerche approfondite, non sempre si riesce a pervenire ad una diagnosi, specie nel soggetto maschio adulto.

Spesso è necessario ricorrere a più accertamenti, bisogna ricordere che tutti gli accertamenti sopraelencati, singolarmente non sono attendibili al 100%

IN PRESENZA DI EMATURIA MACROSCOPICA LA DIAGNOSI CHE VA ESCLUSA CON CERTEZZA E' IL TUMORE, CHE VA GESTITO TEMPESTIVAMENTE. TUTTE LE ALTRE PATOLOGIE SONO MENO GRAVI.

 
  Ematuria ( renale )
Sanguinamento renale I globuli rossi possono provenire dai glomeruli renali. In tal caso si parla di ematuria glomerulare ed essa è di norma conseguenza di un danno glomerulare o di una glomerulonefrite. La presenza di macroematura glomerulare è un sintomo da considerare accuratamente in quanto può essere segno di attivazione di una glomerulonefrite che può sfociare in insufficienza renale acuta ed altri sintomi...
...continua...

  Ematuria (da farmaci)
 Ematuria da farmaci L'uso oggi frequente di antiaggreganti, come la ticlopidina, l'aspirinetta, il PlavixR , il CardireneR ecc, , possono provocare dei fenomeni emorragici importanti delle vie urinarie. In alcuni casi possono mettere in evidenza casualmente una patologia nascosta come un tumore della vescica o renale. Altra categoria di farmaci che possono provocare sanguinamento sono i Dicumarolici (CoumadinR - SintromR ) dovuto ad...
...continua...

  Ematuria ( da sforzo )
Ematuria da "stress" (sforzo) La presenza di micorematuria dopo attività sportiva intensa -maratona- ( mioglobinuria) è una condizione frequente e assolutamente benigna. Le cause non sono del tutto note. Possono essere post traumatiche per esempio bicicletta/prostata. Ma essa può manifestarsi anche dopo esercizi non traumatici. La condizione recede spontaneamente dopo un periodo variabile e con il riposo. I...
...continua...

  Ematuria ( uretrale)
Sanguinamento uretrale È dovuto ad uretriti, stenosi dell'uretra o trauma ed è pressoché esclusivo del sesso maschile. Molto rari i tumori delll'uretra. Può presentarsi sotto forma lieve, o come emorragia importante. Nella donna spesso è causata da una caruncola uretrale, piccole perdite ematiche o striature di sangue sulla carta igienica. Per la diagnosi si deve eseguire una uretrocistoscopia. I dati e...
...continua...

  Ematuria ( prostatica )
Sanguinamento prostatico Il sanguinamento prostatico può essere dovuto a prostatiti, ipertrofia prostatica benigna e neoplasie della prostata. Nel primo caso si associa a dolore o sensazione  di peso pelvico. La diagnosi si pone con l'esplorazione rettale e l'ecografia prostatica con sonda transrettale. Tuttavia quando la sintomatologia acuta regredisce, è sempre opportuno eseguire una uretrocistoscopia diagnostica, per...
...continua...

  Ematuria ( vescicale )
Sanguinamento vescicale La maggior parte delle ematurie originano dalla vescica, specie nelle donne e nelle persone anziane. Le ematurie vescicali possono comportare la formazione di coaguli che vengono eliminati durante la minzione. Una ematuria con coaguli orienta la diagnosi verso un sanguinamento vescicale Fra le cause di sanguinamento vescicale la più frequente è la cistite, di solito dovuta a infezione batterica...
...continua...