• Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
  • Dr. Cusumano - www.chirurgiaurologicaroma.com
HomeContattiCon chi collaboriamoDiagnosticaSintomiPatologie urologicheChirurgia UrologicaVideoNewsAssicurazioni 
Contatti
Con chi collaboriamo
Diagnostica
Sintomi
Patologie urologiche
Litiasi renale
L'urologia per lui
L'urologia per lei
L'Urologia per la coppia
Le neoplasie
Patologie varie
LA CISTITE cronica , p...
Chirurgia Urologica
Video
News
Assicurazioni 
 
 
... sei nella categoria: Patologie urologiche
  Prevenzione della calcolosi urinaria
 

Litiasi renale vai a Litiasi renale

 
Cusumano - Prevenzione Della Calcolosi Urinaria

 

  

PREVENZIONE DELLA CALCOLOSI URINARIA

 

 

TERAPIA IDROPONICA

Le acque più comunemente impiegate sono le oligominerali (con limitato contenuto di sali minerali). In questi casi è importante soprattutto la quantità di acqua da assumere giornalmente, infatti una dieta idrica quantitativamente adeguata favorisce l'eliminazione di piccoli calcoli e soprattutto ne impedisce la loro formazione. 
Alcune acque possiedono anche azioni specifiche.
 Alcuni elementi contenuti nelle acque minerali (es. magnesio) sono inoltre riconosciuti come agenti inibitori della cristallizzazione.
 Nel caso di calcolosi delle vie urinarie spesso è prescritta una quantità giornaliera di acqua elevata, fino a 3 litri al dì, che può aumentare fino a 5 litri l’estate o dopo prolungate esposizione al sole. Indicate anche acque bicarbonate e calciche nelle calcolosi da ossalato di calcio e acque oligominerali bicarbonate e solfate nelle iperuricemie e nella gotta.
La terapia idropinica è fondamentale dopo litotrissia extracorporea (E.S.W.L.).

 ogni litro di acqua oligominerale

1 bicchiere d'acqua di rubinetto

 Le controindicazioni sono rappresentate da scompensi cardiocircolatori, ipertensione arteriosa grave, insufficienza renale acuta o cronica media e grave, ostruzione delle vie urinarie con o senza idronefrosi. Particolare attenzione devono avere i pazienti portatori di ipertrofia prostatica in quanto la difficoltà di eliminazione può causare ritenzione urinaria acuta.


ALIMENTAZIONE

Ridurre l'assunzione di cibi ad alto contenuto di ossalati 
elenco di cibi ricchi di ossalato di : spinaci, rabarbaro, barbabietole, bietole, arachidi, cioccolato, tè, germe di grano, patata dolce dolce e semi di soia. Mantenere un buon apporto nutrizionale di calcio
Mangiare cibi ricchi di potassio (mangiare tanta frutta e verdura).
Alimentazione ricca di fibre

 



FARMACI

Il medico può prescrivere vari farmaci o integratori per prevenire le recidive dei calcoli, che variano a seconda del tipo di calcolo (di diuretici tiazidici, allopurinolo, citrato di potassio, ecc) ..
Attenzione l’uso prolungato di vitamina D può causare calcoli renali, la vitamina D influenza il tasso di calcio nel sangue. Anche l’uso di elevati quantitativi di Vitamina C contribuisce alla formazione di calcoli renali, la Vit C è convertita in ossalato.